Vasche in legno da esterni, cosa sono e come funzionano?

Quante volte vi sarete trovati nella vostra vasca da bagno, immersi nei vostri pensieri oltre che nell’acqua calda, immaginando di essere altrove, in qualche luogo magico del mondo a rilassarvi a contatto con la natura…

E se potessimo realizzare quel sogno restando a casa vostra?

Con una vasca da esterni, farsi il bagno all’aperto nel vostro giardino o sulla vostra terrazza tutto l’anno non sarà poi un’idea così folle!

Soprattutto se l’acqua viene riscaldata da una stufa a legna, quindi  facile da gestire e a basso consumo energetico, senza nessun rumoroso motore elettrico a disturbare la vostra esperienza di relax all’aria aperta. 

Queste vasche, prodotti tradizionali della cultura scandinava, sono un’alternativa ecologica rispetto alle tradizionali vasche idromassaggio, legata ad una cultura rispettosa dell’ambiente e attenta al contatto con la  natura.

 

 

Il loro nome e’ Tinozze Finlandesi o Hot Tubs e sono grandi recipienti di legno, simili a una botte, e proprio come un barile sono costituite da assi di legno, assemblate da 2 o 3 anelli di bloccaggio in acciaio inossidabile. 

Ne esistono di diverse grandezze e differenti diametri, le si può utilizzare in compagnia o per un momento di solitario relax.Per quanto riguarda la profondità, la vasca è fatta in modo che tutto il corpo sia immerso, così da non sentire freddo.

 

Ma scendiamo più nei dettagli..

 

Come vanno installate queste vasche da esterni?

Semplice, arrivano a casa vostra già montate, voi dovrete solo preparare un suolo stabile, piatto e resistente sul quale andranno appoggiate (se va installata sul terrazzo, occorre prima verificarne la capacità di carico). 

N.B. Se la vostra tinozza sarà dotata di optional che prevedono una fonte di energia elettrica, sarà’ necessario installarla in prossimità della rete elettrica oltre che di quella idrica.

 

 

Come funziona il riscaldamento? 

 

La stufa a legna può’ essere interna o esterna. Nel primo caso, la si immerge nell’acqua della vasca ed emette calore per diffusione

Ovviamente verrà posizionata una barriera di sicurezza all’interno della botte, tra stufa e persone. La stufa è alimentata da un fuoco a legna posto in un serbatoio in acciaio inox o in alluminio posto all’esterno della vasca e li collega un condotto orizzontale. I fumi sono evacuati da un camino che emerge dall’acqua. (Prima di accendere la stufa della tinozza, bisogna assicurarsi che sia completamente immersa nell’acqua, altrimenti potreste danneggiare la vasca).

La seconda possibilità è una stufa esterna collegata alla vasca con due condotti orizzontali. Questo sistema emette calore per convezione, attraverso un meccanismo che prevede il trasporto delle molecole riscaldate dal basso verso l’alto e di quelle fredde dall’alto verso il basso, realizzando così il mescolamento del fluido che si riscalda. 

  Qualunque sia il sistema di riscaldamento, nella vasca a botte occorre mettere la legna nel serbatoio, 10 o 15 kg di legna permettono di ottenere che la temperatura dell’acqua sia tra tra i 36 e i 40 gradi. Bisogna calcolare la legna in base alla grandezza della vasca in modo che la durata di riscaldamento sia sufficiente per godersi un lungo bagno di relax!

Come utilizzare e prendersi cura della vasca da esterni?

 

Prima di prendere posto nella vasca sarebbe opportuno farsi una doccia. Inoltre potete tenere una bacinella piena d’acqua vicino agli scalini per sciacquare bene i piedi prima di entrare a fare il bagno, in modo da mantenere l’acqua pulita.

Se si installa un sistema di filtraggio, simile a quello delle comuni piscine, si può utilizzare la stessa acqua per 2-3 settimane.

 

Per quanto riguarda la pulizia degli interni, bisogna prima fare una distinzione. 

Esistono, infatti, tinozze in solo legno massello e tinozze con esterni in legno ed interni in plastica (polipropilene) o vetroresina.

Se la vostra tinozza è interamente in legno, non necessita di trattamenti ulteriori, le resine che contiene sono detergenti e hanno funzione antimicotica. 

Per le tinozze in plastica o fibre di vetro, si possono usare i consueti detergenti, igienicamente approvati per la pulizia delle piscine.

 

Per svuotare la vasca bisogna attendere che la stufa sia fredda, l’acqua può’ essere riutilizzata per altri scopi.

 

Esiste un coperchio per proteggere la vasca esterna quando non viene utilizzata, in ogni caso se non viene utilizzata per un lungo periodo freddo, va necessariamente svuotata perché se l’acqua gela potrebbe arrecare danni alla tinozza stessa.

In questo articolo abbiamo raccolto le informazioni principali da conoscere sulle vasche da esterni, ora non vi resta che cedere alla tentazione di provarle…

D’altra parte come diceva il grande maestro spirituale Osho:

 

Perché correre affannosamente qua e là senza motivo? Tu sei ciò che l’esistenza vuole che tu sia. Devi solo rilassarti. 

 

There are no comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

No products in the cart.